La denuncia pubblica dei cittadini ai garanti della tutela della salute dei cittadini

salute-gov


 


– Comitato per la Disciplina la Tutela e la Regolamentazione del Trattamento della Postura –

……

Questo articolo è scritto da un comitato di cittadini nato per tutelare i cittadini, gli stessi medici e le Istituzioni

da medici e da operatori sanitari che, senza scientificità e senza l’avvallo della comunità scientifica, non essendoci prove MEDICHE della correlazione tra malattie e postura,

VENDONO CURE POSTURALI SPACCIANDOLE PER CURE MEDICHE scientificamente dimostrate e riconosciute. Di seguito una pubblicazione del 2018 di salute.gov.it (fonte: governo italiano-ministero Lorenzin):

salute-gov

Un approfondimento sul significato delle parole (ormai messo da parte dall’interesse o dal non interesse)

epidemiologia [Clicca Qui]


Alla denuncia pubblica seguirà quella Istituzionale affinchè le Istituzioni POLITICHE prendano seri provvedimenti e ribadiscano che il trattamento della postura NON E’ UNA CURA MEDICA e che il medico, DA MEDICO, dovendo seguire protocolli scrupolosi, non può permettersi di vendere trattamenti non dimostrati, spesso con esami non scientificamente riconosciuti (pedane stabilometriche, elettromiografie-kinesiografie) che, a detta di altri loro colleghi spesso danno falsi positivi o falsi negativi.

Il cittadino, fidandosi del medico, si mette nelle mani di persone incompetenti in materia pensando di essere nelle mani di competenti.


La figura del POSTUROLOGO non è figura disciplinata in medicina pertanto il medico che si propone e si vende come esperto in posturologia è alla pari di un medico che si proponesse come esperto in astrologia.

L’astrologia non è sicuramente medicina.

Il paragone serva a farvi comprendere e a chiarirvi la questione.

La questione che riteniamo di una gravità inaudita è che il medico è perfettamente consapevole, quando “cura” la postura di una persona, di fare qualcosa di non dimostrato in medicina e non riconosciuto in medicina.

Noi pensiamo che, a questo punto, dopo anni che denunciamo e che subiamo denunce e vessazioni oltre che truffe, che lo facciano colposamente. Spetterà alla Magistratura avviare procedimenti d’ufficio, sempre che la POLITICA non faccia ordine e sostenga, anche con aiuti economici, i cittadini che sono stati ingannati e truffati dai medici che sostengono di curare la postura.

Siamo intransigenti su questo punto perchè se tu che stai leggendo, i tuoi figli, così come noi del comitato, siete stati in passato in “cura” da un medico che ha diagnosticato un disordine/disturbo posturale, sia esso medico o dentista o gnatologo o fisiatra o ortopedico o fisioterapista che spesso si specializzano in osteopatia e/o posturologia con Master universitari che peraltro, non essendoci riconoscimento scientifico e protocolli non si sa perchè li facciano (a costi non proprio accessibili a tutti) e chi li abbia autorizzati,

di fatto siete stati ingannati.

Ribadiamo che un master in posturologia post universitario, nelle aule dei tribunali, ed è quella la sede in cui si applicano le leggi che sono uguali per tutti, è equiparato a un master in astrologia. Siamo categorici.

L’essere categorici non proviene da una rabbia dei cittadini o da un impulso (usando un termine che va molto di moda oggi) POPULISTA.

Siamo categorici perchè se il medico oggi (2018) vi cagionasse un danno fisico conseguente al trattamento posturale, non potreste MAI dimostrarlo nei tribunali perchè

  1. Non è scientificamente dimostrata in medicina la correlazione “disturbi-postura”
  2. Nessun medico legale potrebbe farvi una perizia a dimostrare la CAUSALTA’, non solo la CORRELAZIONE tra il vostro problema posturale e l’atto del medico (nei tribunali serve dimostrare la causalità, non basta la correlazione).
  3. Gli esami che vi avevano fatto per diagnosticarvi il problema posturale non hanno valore scientifico e quindi non sono presi in considerazione nelle aule dei tribunali.

Dopo il danno la beffa perchè oltre ad anni di “cure” inutili e spesso dannose spendendo tantissimi soldi (questi trattamenti, anche negli ospedali pubblici, sono a pagamento), spendendo per avvocati, perdendo tempo e pazienza facendo anni di  anticamere negli studi medici legali e nelle aule dei tribuali,

vi ritroverete con in mano un pugno di mosche e quel medico che continua imperterrito e senza che nessuno lo fermi, considerato “titolato”, a fare esperimenti sui cittadini.


Questi sono fatti che inequivocabilmente abbiamo appurato in anni di denunce e cause contro i medici per veder risarciti i danni che ci avevano cagionato.


L’ultimo (ma non ultimo) paradosso che denunciamo è quello fiscale.

Se il medico, qualsiasi medico, effettua diagnosi e cure posturali come apoditticamente scritto, come le fatturerà queste prestazioni?

Come ciclo di cure mediche, come ciclo di cure odontoiatriche, come ciclo di trattamenti fisioterapici, etc….

Noi ed i nostri legali, noi ed i nostri medici legali riteniamo che sia una truffa ai danni dei cittadini e all’erario dello Stato.

Ci rivolgiamo quindi anche alla Corte dei Conti che prenda provvedimenti perchè una cura medica è esente IVA o al massimo ci risulta (ad oggi) ad un massimo del 4% su certe prestazioni sanitarie.

Se il medico vende trattamenti posturali senza protocolli e senza essere dimostrati, sta di fatto evadendo l’IVA.

La domanda sorge spontanea:

ma se il medico non può farlo, perchè potrebbero trattare la postura altre figure professionali?

La risposta è semplice e banale: provate a dire ad un insegnante di ballo che dovrebbe essere laureato in medicina per insegnare ballo ai suoi allievi!

La POSTURA è pane quotidiano per figure professionali artistiche e/o di preparazione fisica/atletica o di medicina alternativa.

Il trattamento della postura deve essere e deve rimanere un’ARTE.


Di seguito le ultime news sull’attività di fine mandato del Ministero Lorenzin che, di fatto, risponde alle nostre interrogazioni parlamentari del 2014, firmate anche dall’attuale Ministro, il medico legale dottoressa Giulia Grillo e la Presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera Lorefice Marialucia:

…..

Ministero della Salute – 2018: (clicca sull’immagine per ingrandire)

 


 

Da ultimo una riflessione: come può il Ministero promuovere l’elaborazione di un documento sulla classificazione, inquadramento e misurazione della postura e delle relative disfunzioni se non ci sono dati certi?

Sta di fatto legalizzando delle sperimentazioni sui cittadini?

La nostra domanda, ovviamente, per noi, è retorica.

Link al documento del Ministero del 2018 [Clicca Qui]


Di seguito alcune prove sulla non scientificità di alcuni esami utilizzati per “diagnosticare” questi disordini, disturbi, mancanze di ordine (le parole sono importanti). Ci teniamo a utilizzare documenti MEDICI PUBBLICI, a scanso di equivoci:

leggete la riga sottolineata

Immagineemg

-clicca sull’immagine per ingrandire-

L’elettromiografia, la kinesiografia, la pedana stabilometrica etc. sono pertanto esami “inganno”(per non scrivere altro), possono dare falsi positivi e negativi e, aggiungiamo noi e lo specialista, non sono riconosciuti come esami diagnostici, in medicina, per un problema posturale. Di seguito l’autore dell’articolo:

digiosia

-clicca sull’immagine per ingrandire-

Articolo datato 2015 (recentissimo):

Dent1


Con questi documenti speriamo di avervi fatto sorgere più di un dubbio e se avete bambini in “CURA POSTURALE” da qualche dentista o gnatologo o medico od operatore sanitario di qualsiasi disciplina, sappiate che, di fatto, stanno facendo esperimenti non scientificamente dimostrati (in medicina) e, a questo punto, “vietati ma non vietati” (vietati ad personam) dal Ministero della Salute.

Se poi vi faranno danni facendovi crollare posturalmente, nessuno di loro sarà ritenuto responsabile perchè non c’è, appunto, correlazione tra crollo posturale e denti. Figuriamoci dimostrare il nesso causale nei tribunali.


Il nostro comitato sostiene e promuove, tutelandolo, anche il Biomeccanismo Posturale OG perchè offre la soluzione a tutti, TUTTE LE DISCIPLINE (mediche e non mediche) sulla CAUSALITA’ tra disturbi e postura.

Il Biomeccanismo Posturale OG non può essere disciplinato in medicina ma è fondamentale per la salute delle persone.

  • Come risolvere la questione?

Sicuramente non la si risolve creando un team di non competenti in materia, seppur titolati nelle loro discipline, perchè in questo caso il “titolo” non indica se la persona è competente oppure no.

La Commissione Affari Sociali alla Camera e al Senato avvii una procedura ad hoc invitando le competenze senza che un ordine professionale più potente di un altro si impossessi indebitamente di cose di cui non ha competenza e che, ancor peggio, non conosce snaturandone l’efficacia e ingannando, di fatto, ancora una volta, il cittadino.


Iscrivetevi al Comitato per aiutarci e sostenerci in questa battaglia di buonsenso a tutela del cittadino e della legalità.

Di seguito il

link al Comunicato Stampa – dicembre 2018 [CLICCA QUI]

– 02 gennaio 2019 – Comitato per la Disciplina la Tutela e la Regolamentazione del
Trattamento della Postura –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *